GREEN RETAIL EVOLUTION | 10 anni di GreenRetail Forum

GREEN RETAIL EVOLUTION | 10 anni di GreenRetail Forum

Il Green Retail Forum nasce nel 2011 con l’obiettivo di favorire il dialogo fra i protagonisti del largo consumo, distributori e produttori sul tema dell’evoluzione verso la sostenibilità ambientale, sociale ed economica, per volontà di PLEF, e NDB Il marketing consapevole. L’intento è promuovere una trasformazione nell’accesso ai beni di consumo in grado di favorire l’adozione da parte dei cittadini nuovi stili di vita richiesti o attesi, potenzialmente più virtuosi per le persone, la comunità e l’ambiente.

Il Forum coinvolge la distribuzione, l’industria produttrice di merci, ma anche fornitori di servizi, impianti e imballi, media, istituzioni, enti ed associazioni e studiosi degli atteggiamenti e comportamenti dei destinatari dell’offerta…

La convinzione è che il momento ed il luogo della spesa sia il punto di incontro di tutte queste realtà. L’atto di acquisto esprime le preferenze con le motivazioni sottese che possono essere influenzate dalle scelte dei mix di offerta studiate dal distributore e/o dal produttore, influenzando la qualità della vita dei singoli, comunità e dell’ambiente interno ed esterno.

In questi 10 anni il Forum, destinato agli operatori disponibili ad un confronto sui problemi e ad una condivisione sulle opportunità, ha coinvolto più di 180 aziende partecipanti, circa 1500 presenze fisiche e virtuali di pubblico, circa 50 gruppi tra workshops e tavole rotonde e una quindicina di ricerche originali presentate.

Molteplici sono quindi i contenuti e le esperienze che oggi, dopo aver traguardato la decima edizione, ci permettono di fare una riflessione su un arco di tempo considerabile già come un anniversario e, fatto ancora più significativo, in un’epoca in cui gli argomenti collegati alle sorti dell’uomo sulla Terra e alla sua responsabilità in termini di impatti ambientali e sociali hanno avuto un’accelerazione straordinaria. E da questa assunzione nasce l’eBook “GreenRetail Evolution” si vuole ripercorrere il percorso fatto in questi dieci anni e il punto della situazione sulla sostenibilità nel largo consumo e nella distribuzione ad oggi.

Da quest’ultima edizione è emersa anche una proattività imprenditoriale dell’industria e distribuzione e dei fornitori verso obiettivi di resilienza alla situazione attuale e verso gli obiettivi 2030, resi ancora più ambiziosi in considerazione dell’arretramento registrato per l’emergenza in corso.

In questa situazione fare sistema sembra essere da tutti riconosciuto come scelta indispensabile su cui credere ed impegnarsi, ma al contempo non sembra facile soprattutto se non viene intesa solo come un’azione guidata da singoli leaders con le loro filiere, bensì come sistema trasversale tra settori filiere e dimensioni. E in questa direzione il network del GRF può cercare di diventare una comunità attiva per lo sviluppo se adotta il principio della generosità e della solidarietà al di sopra di singole policy.

NEVER ENDING DISPLAY è un progetto convalidato dal Politecnico di Torino e in grado di proporsi come protocollo utilizzabile per le imprese di prodotto, le aziende costruttrici e i distributori e per chi si occuperà in futuro del loro ripristino.

Il progetto, realizzato e promosso da Eurodisplay – una piccola impresa italiana specializzata in materiali di merchandising, ha già ottenuto track record importanti grazie all’esperienza condotta con successo con committenti multinazionali in diversi mercati.

Il fulcro del protocollo è “un’intelligenza condivisa”, una soluzione di sistema immaginato per l’interesse ed il vantaggio di tutti, dalla filiera all’ambiente esterno. L’Intento del GreenRetail Network è coinvolgere gli attori della filiera interessati, per poter affermare che l’obiettivo di azzerare i rifiuti generati dai materiali POP (Point of Purchase) possa essere raggiunto anche grazie al nostro supporto. La domanda quindi che vogliamo portare a tutti i partecipanti è: siete disponibili a esaminare questo progetto?

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *